Cambio sottofondo musicale…

Girando un pò sul web ho notato, con mio enorme dispiacere, che esistono diversi altri blog che prendono spunti dalla canzone The blower’s daughter e volendo essere io diverso dagli altri (ma con grosso dispiacere) sono costretto a cambiarla mettendone un’altra, a mio parere, favolosa. 

P.s. Vi consiglio tutto l’album LUDOVICO EINAUDI – UNA MATTINA (2004) dal quale è presa track nr. 1 Una mattina (la state ascoltando proprio in questo momento). Alzate il volume e chiudendo gli occhi ascoltatela in silenzio… non vi sembra d’essere trasportati in un luogo appartato, dove il caos giornaliero e i telefoni che squillano lasciano il posto alle dolci note appena pizzicate e alla magia del pianoforte?

Vi lascio con questa poesia trovata girovagando sul web… come la trovate?

Ricorda che nella vita bisogna sempre cercare
perché in ogni palpito lieve del creato, si può trovare l’infinito
e la natura ti ama e resta la stessa
anche quando tutto attorno a te cambia.
Ricorda di vivere ogni giorno
come se avessi vissuto tutta la vita x quel giorno
perché il + bello dei nostri giorni
è quello che nn abbiamo ancora vissuto.
Ricorda di amare e di avere amato
perché nn ci sono altre perle da trovare
nelle pieghe misteriose del tempo.
E se ti chiedono…
Qual’è la cosa + importante?
Ricorda di rispondere…..
Prima… Dopo… Sempre………. L’Amore
scrivicar();

Annunci

4 thoughts on “Cambio sottofondo musicale…

Add yours

  1. Dopo il meraviglioso commento che mi hai regalato non posso far altro che ascoltare quella canzone 🙂
    Ti ringrazio delle parole splendide
    e del ‘pensiero positivo’ che mi lasci sempre.
    Ti stringo.
    M.

  2. [E volare sopra campi sconfinati puntando a sud,
    poi toccare con le ali le tue ali senza andare giù.
    Devi credere che al mondo non c’è niente di impossibile.
    Se atterri nell’ombra ricorda la luce anche s’è nascosta.
    Pensa leggero, come un foglio leggero,
    assecondando anche le curve violente.
    Vola leggero su di un foglio leggero,
    la paura appesantisce la mente.
    Questo lo sai.Lo sai.
    E tornare ad osservare le montagne che si immergono,
    in un attimo planare sulle cime dove nascono fiumi limpidi
    allenati su un percorso inesauribile.
    Se resti nell’ombra rispetta la luce anche se è nascosta
    Pensa leggero, come un foglio leggero,
    assecondando anche le curve violente.
    Vola leggero su di un foglio leggero,
    la paura appesantisce la mente,
    questo lo sai, lo sai.
    Se ti perdi ancora nei dettagli,allontanati dal tuo sentiero.
    La distanza spesso può aiutarti a capire ciò che serve davvero.
    Pensa leggero, come un foglio leggero
    assecondando anche le curve violente.
    Vola leggero su di un foglio leggero,
    la paura appesantisce la mente.
    Torna leggero su di un foglio leggero
    e non voltarti indietro mai, lo sai.
    E volare sopra campi sconfinati puntando a sud.]
    _Cristina Donà.

    La distanza spesso può aiutarti a capire
    ciò che serve davvero,
    ma non riesco ad allontanarmi.
    Salto dal bordo e plano sempre [dentro]
    S’ipotizzava che potrebbe essere il sortilegio
    di quei due incauti amanti
    a rabbuiare i battiti di questa nostra città.
    Ma poi entro qui e mi sorrido gl’iridi
    a vedere che c’è chi invece pulsa di cuore.
    E mi fa bene, sempre bene, respirare quest’aria.

    Un abbraccio
    M*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: