Uno splendido ricordo…

"…in quel momento apparve la volpe: "Buon giorno". "Buon giorno" disse gentilmente il piccolo principe voltandosi: ma non vide nessuno. "Sono qui", disse la voce, "…sotto il melo". "Chi sei?" chiese il piccolo principe, "Sono una volpe", disse la volpe. "Vieni a giocare con me?", le propose il piccolo principe "sono così triste…". "Non posso giocare con te", disse la volpe, "non sono addomesticata". "Ah, scusa!", fece il piccolo principe. "Che cosa vuol dire addomesticare?" "E’ una cosa da molto dimenticata. Vuol dire creare dei legami". "Creare di legami?".  "Certo", disse la volpe, "tu, fino ad ora, per me non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe  uguale a centomila volpi. Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l’uno dell’altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo. (…) Se tu mi addomestichi la mia vita sarà come illuminata. Conoscerò un rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri. Gli altri passi mi faranno nascondere sotto terra. Il tuo mi farà uscire dalla tana come una musica. E poi guarda! Vedi laggiù in fondo dei campi di grano? Io non mangio il pane, e per me il grano è inutile. I campi di grano non mi ricordano nulla. E questo è triste! Ma tu hai i capelli color dell’oro. Allora sarà meraviglioso quando mi avrai addomesticato. Il grano che è dorato, mi farà pensare a te. E amerò il rumore del vento nel grano…" La volpe tacque e guardò a lungo il piccolo principe: "Per favore … addomesticami", disse. "Volentieri,  che bisogna fare?", domandò il piccolo principe. "Bisogna essere molto pazienti", rispose la volpe. "In principio tu ti siederai un po’ lontano da me, così, nell’erba. Io ti guarderò con la coda dell’occhio e tu non dirai nulla. Le parole sono una fonte di malintesi. Ma ogni giorno tu potrai sederti un po’ più vicino…". Il piccolo principe ritornò l’indomani. "Sarebbe stato meglio ritornare alla stessa ora", disse la volpe. "Se tu vieni, per esempio, tutti i pomeriggi alle quattro, dalle tre io comincio ad essere felice. Col passare dell’ora aumenterà la mia felicità! Ma se tu vieni non si sa quando, io non saprò mai a che ora prepararmi il cuore… ci vogliono i riti". "Che cos’è un rito?", disse il piccolo principe. "Anche questa è una cosa da tempo dimenticata", disse la volpe."E’ quello che fa un giorno diverso dagli altri giorni, un’ora dalle altre ore" (…) Così il piccolo principe addomesticò la volpe … E quando l’ora della partenza del piccolo principe fu vicina: "Ah!", disse la volpe, "… piangerò". "La colpa è tua", disse il piccolo principe, "io non ti volevo far del male, ma tu hai voluto che ti addomesticassi e che diventassimo amici…". "E’ vero", disse la volpe. "Ma sapevi che avresti pianto!", disse il piccolo principe. "Certo", disse la volpe. "Ma allora che ci guadagni?" "Ci guadagno", disse la volpe, "il colore del grano".
 

RISPETTATE I TEMPI… TUTTO HA IL TEMPO GIUSTO PER ESSERE FATTO…

C’E’ UN TEMPO PER RIDERE E UNO PER PIANGERE…

PER ESSERE DURI DI CUORE E PER COMMUOVERSI PER LOTTARE O PER FUGGIRE…

IMPARATE A RISPETTARE I TEMPI…

VOI CHE POTETE FATELO… OGNI GIORNO…

UN POCO ALLA VOLTA OSSERVATE CHI VI STA VICINO…

CERCATE DI SCOPRIRLO.. IMPARATE A CONOSCERLO…

E ANCHE VOI LASCIATEVI SCOPRIRE..

E FORSE LE VOSTRE CELLETTE MENTALI

SI APRIRANNO UN PO’ A NUOVE ORE D’ARIA…


Sono tornato perché io, che non esisto

sono parte di qualcosa che esiste: voi.

Ed è da voi che mi aspetto qualcosa di grande.

E farò di tutto per provocarlo. Tutto qui.

(da "Jack , l’uomo della Folla")

_iLLuSi0n_

Annunci

3 thoughts on “Uno splendido ricordo…

Add yours

  1. che bel post Illusione,,,complimenti ! 🙂
    anche se seguire quel consiglio può essere difficile quando lavoro, impegni, stress e altro ti accumulano e i rapporti sempre che siano sempre al punto di rottura.
    Quando si viaggia e si esce dal proprio piccolo mondo tutto sembra più semplice,,,mah,,
    Buon weekend
    Isaac
    p.s.
    smettila di guardarmi male quando sono in treno,,ahahah

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: