L’ho sempre detto io…

Sesso, prima che canti il gallo

Un toccasana per la salute

L’ora sacra del sesso è al mattino presto. Finalmente la scienza ci dà una onorevole ragione per svegliarci prima che il gallo canti e buttare giù dal letto anche il nostro partner. Fare l’amore all’alba infatti è quanto di più salutare si possa fare. Lo rivela l’ultima ricerca della Queen University di Belfast, di cui parla The Sun online, che attribuisce al sesso mattutino proprietà toccasana per l’organismo.

Questa attività fisica sotto le lenzuola, mettendo in moto molti gruppi muscolari, è un’ottima ginnastica per il cuore, fa bene alla circolazione sanguigna, tiene bassa la pressione arteriosa, fa bene al sistema immunitario e mantiene sotto controllo il peso. Trecento infatti le calorie che si consumano all’ora, con una conseguente diminuzione del rischio di diabete.
La frequenza di rapporti ottimale è indicata però in non più di tre volte alla settimana, altrimenti il rischio è di indebolire l’organismo ed abbassare le sue difese.

Mantenere invece questa frequenza oraria e settimanale abbastanza stabile aiuterebbe a diminuire il rischio di infarto, soprattutto negli uomini e a rinforzare l’IgA, la linea difensiva del nostro sistema immunitario. 

Nei momenti che precedono l’orgasmo, spiegano gli studiosi, il livello dell’ossitocina, l’ormone che ci fa sentire bene diffonde nel sangue potenti endorfine, utili a tenere lontane varie forme di attriti, cefalee e altri disturbi. Allo stesso tempo viene inibita la produzione di cortisolo, responsabile dello stress.

Ma non è tutto. Nello sperma è contenuta la prostaglandina, ormone che allontana il rischio della depressione. Il sesso aumenta anche la produzione di testosterone, che rinforza le ossa e aiuta a prevenire l’osteoporosi.
Se tutto ciò poi avviene di mattina le premesse per cominciare bene la giornata ci sono tutte.

Lo studio irlandese è del resto confermato da più fonti. Un recente studio del Centro Artes di Torino, specializzato nella diagnosi e nel trattamento della sterilità di coppia, nelle tecniche di riproduzione assistita e nella chirurgia endoscopica, arriva addirittura a definire l’ora esatta, anzi la mezz’ora, tra le 6.30 e le 7.00 in cui bisognerebbe inserire l’attività sessuale. A trarne beneficio sarebbe, trale altre cose, la capacità di concepimento. Se si vogliono dei figli infatti, è sul sesso del risveglio che bisogna puntare.
Al mattino, con la mente ancora un po’ annebbiata dal sonno, il corpo rilassato, i nervi distesi, è molto più facile l’abbandono psicofisico, necessario anche per il concepimento.

Tra le 6,30 e le 7 nell’uomo si registra il livello più alto di testosterone e nella donna c’è il picco della capacità di concepimento, legata all’ormone Lh, una miscela ‘esplosiva’ in grado di rendere ottimali le prestazioni.
Anche un blog tedesco Liebe & Beziehungsblog (amore e rapporti amorosi) conferma che "l’ora dell’amore" scocca tra le 8 e le 9 del mattino, in cui il sangue dell’uomo esplode di testosterone, ma è alle 7 del mattino che la concentrazione degli ormoni nel sangue è quasi sei volte superiore alla media del resto della giornata.
Mentre Juergen Zulley, professore dell’Università di Regensburg, il più autorevole esperto tedesco sul sonno, è d’accordo e in un’intervista al quotidiano Der Tagesspiegel dichiara, che il miglior momento della giornata in cui fare sesso è fra le 6 e le 9 del mattino, perchè si tratta del momento di maggiore eccitazione ormonale.

Conferme arrivano anche dal resto d’Europa. Un sondaggio sulle abitudini sessuali delle coppie francesi pubblicato sulla rivista Psychologie rivela che il 21% delle donne francesi preferisce la mattina e il 16% il pomeriggio mentre il 33% degli uomini sono pronti a fare l’amore in ogni momento. La maggior parte delle coppie consacra al sesso trenta minuti; il 20% più di 30 minuti, il 14% dai 20 ai 25 minuti e il 10% meno di 10 minuti.
Una menzione speciale per quel 3% che vi consacra più di un’ora (sono quelli che dormono sul metrò il mattino.) Inutile dire poi che il 27% degli uomini vorrebbe dedicarvi più di quanto ve ne dedica solitamente.

Ma ecco la Top ten delle fasce orarie della procreazione: Il picco si registra dalle 6 alle 7,30 del mattino e prosegue in trend positivo fino alle 8,30 diminuendo fino alle 10. La tarda mattinata (12,30) e l’ora di pranzo, fino al tardo pomeriggio (18) presentano valori molto bassi per risollevarsi nelle ore serali e notturne fino a mezzanotte.

Annunci

2 thoughts on “L’ho sempre detto io…

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: