Giornate ad alta tensione…

Queste appena passate sono state giornate ad alta tensione, passate assieme al responsabile francese a casa di clienti “furbetti” che trovano mille e chissà quante altre scuse pur di rimandare assegni e/o bonifici. In questo periodo insolito per noi italiani, abituati ad uno standard qualitativo di vita piuttosto elevato, la corsa all’incasso ha un peso massiccio sulle nostre giornate… E chi è ogni giorno a contatto con clienti sa bene quello che intendo: la ricerca estenuante di una vendita per sorpassare la concorrenza, le diatribe tra Francia-Italia nel mio caso, le parole che si prendono quando si fa visita ai clienti (anche quando va tutto alla perfezione c’è sempre qualche motivo per essere insoddisfatti) e non per ultimo la distruttiva richiesta di provvigioni mai più incassate e chissà mai quando lo saranno. Vi assicuro che talvolta si arriva a sera con la testa (e non solo) che ti gira… Ma “c’est la vie”, devi lottare… Si deve “sputare il sangue” (grazie a Peppe per avermi inculcato questo motto, quando sono da clienti e parlo con loro penso sempre a dare il massimo… A volte va bene altre meno… Ma almeno ho dato tutto me stesso, c’ho provato).
Queste giornate mi hanno dato anche grandi soddisfazioni personali. Sentire che sono contenti di me e di come mi muovo sul territorio, sentire che il mio francese sta diventando sempre più “francese”… sono tutti piccoli passi verso la totale autonomia, il mio sogno, il mio traguardo.
Domani altra giornata difficile, andrò da un cliente “con i cosiddetti” e ricordo ancora le sue ultime parole – Alessio, la metterò alla prova, non mi deluda altrimenti sono guai! – chissà come finirà. Stasera però non mi lascerò andare alle “paranoie”, stasera non voglio far altro che dedicarmi alla mia famiglia e tutti assieme appassionatamente faremo il nostro primo albero di natale a 3, mamma, papà e GianLorenzo. Sarà fantastico e lui si riempirà di quei “luccichini” fastidiosissimi che ti si attaccano nei posti più strani e magari te li ritrovi la mattina guardandoti allo specchio. Non vedo l’ora…

Se questa è la premessa per far divertire il nostro piccolo… di certo non ci risparmieremo… a costo di finire a notte fonda.

Buona serata a tutti xxx

_iLLuSi0ne_

Annunci

2 thoughts on “Giornate ad alta tensione…

Add yours

  1. grande Ale,
    hai il giusto atteggiamento per affrontare le sfide lavorative! ma soprattutto sai che in fondo quello che conta davvero ti aspetta a casa … never forget it!
    Unico neo: il francese! grgr devi proprio imparare la lingua di quegli spocchiosi ?!? ahahah
    scherzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: